Scuola Change

Questo sito utilizza cookie di terze parti.

Cliccando su Accetta autorizzi l'uso dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Intervista al direttore Antonio Romanello



Intervista del nostro direttore Antonio Romanello rilasciata alla dott.ssa Barbara Bertelli per la presentazione del suo ultimo libro e pubblicata dalla Fondazione Ordine Psicologi della regione Toscana.

Essere Terapeuti - Il nuovo libro di Giuseppe Vinci


"Essere terapeuti. Forza e fragilità dello psicoterapeuta e della psicoterapia" di Giuseppe Vinci

Il libro vuole condensare e mettere in risalto, naturalmente dal mio punto di vista, gli aspetti essenziali, i nuclei più profondi e importanti della psicoterapia, questo complicato e prezioso lavoro che è uno dei tanti doni della modernità.

Il primo nucleo essenziale riguarda la responsabilità grande che lo psicoterapeuta ha nei confronti di chi prova ad aiutare. Egli, infatti, entra nella vita di persone che almeno in quella fase vivono una condizione di fragilità, o di confusione, o di dolore e dunque sono vulnerabili.
Questo impone allo psicoterapeuta la necessità di essere attento a sé stesso, al proprio funzionamento, per essere massimamente attento a chi a lui si rivolge.

Un secondo elemento essenziale del lavoro psicoterapico è il rifiuto dei giudizi veloci, quelli che nella salute mentale diventano a volte diagnosi affrettate e stupide, che condannano chi le riceve a una definizione di sé sempre incompleta e quasi sempre sbagliata, e condannano il terapeuta alla incomprensione di chi gli sta davanti. La diagnosi è talvolta una “etichetta ignorante”, che dice poco della persona viva cui si riferisce, e dunque in fondo inutile, ma non per questo meno dannosa, nelle sue conseguenze.

Un terzo nucleo essenziale del libro parte dal convincimento del nostro essere, tutti, niente altro che relazioni: relazioni con gli altri, a cominciare da chi ci ha messo al mondo, ma anche con ogni altro elemento dell’ambiente: l’aria, la terra, la cultura cui apparteniamo, le città che abitiamo. Siamo nodi di una stessa infinita rete, e per questo il prendersi cura di tutto ciò che ci sta intorno, ambiente e persone, e prendersi cura di sé stessi sono la medesima cosa.

La delicatezza e l’importanza del ruolo chiedono allo psicoterapeuta di restare consapevole dei suoi limiti personali, della sua ignoranza di tanti aspetti delle persone che ha di fronte – come di tanti aspetti propri. Accettando la presenza in sé del proprio lato oscuro, cioè di quei sentimenti negativi (la rabbia, l’odio, l’invidia, per esempio) che devono essere visti e compresi, per non diventare ostacolo all’aiuto professionale che si vuole dare.
Lo psicoterapeuta non è una persona migliore del suo paziente, è solo un professionista che è tanto più competente quanto più è umile.

Infine, il suo lavoro insegna ogni giorno allo psicoterapeuta la necessità e l’utilità, per il bene di ciascuno e di tutti, di dare voce a chi ha meno potere, a causa delle sue condizioni sociali o di salute, di età o di genere, di orientamento sessuale o del suo essere in quel momento privo della libertà. Questa possibilità gli dà anche una grande e impegnativa – ma bella – responsabilità sociale: quella di dare testimonianza di quelle realtà, contribuendo così, nel suo piccolo, al cammino della civiltà.

Allegati:
Scarica questo file (Essere terapeuti - pagg. I-XXIV.pdf)Anteprima[Leggi le prime 30 pagine del libro]344 kB
Scarica questo file (Recensione Essere Ter. di R. Mazza e G. Cambiaso.pdf)Recensione[Leggi la recensione di Gianni Cambiaso e Roberto Mazza]97 kB

"CHANGE Incontrare il dolore, condividere il cambiamento"


È disponibile il nuovo libro di Antonio Romanello, didatta e direttore della Scuola Change.
“CHANGE Incontrare il dolore, condividere il cambiamento nei contesti di vita quotidiana e in psicoterapia”, edito da Alpes Italia.
Allegati:
Scarica questo file (03Frattali 27.12.21.pdf)Recensione di G. Cambiaso e R. Mazza[Recensione di Gianni Cambiaso e Roberto Mazza pag 73]3029 kB
Scarica questo file (AnteprimaRomanello.pdf)Anteprima libro[Scarica le prime 30 pagine del libro]174 kB
Scarica questo file (Postfazione_Alfredo_Canevaro.pdf)Postfazione di Alfredo Canevaro[Postfazione]123 kB
Scarica questo file (Prefazione_Maria_Fara_De_Caro.pdf)Prefazione di Maria Fara De Caro[Prefazione]95 kB
Scarica questo file (Recensione_Barbara_Bertelli.pdf)Recensione di Barbara Bertelli[Recensione di B. Bertelli]84 kB
Scuola Change

Via Matteo Renato Imbriani 69 70121 - Bari - Telefono/Fax: 080 9904789 - C.F. e P.IVA 06947670722

Il responsabile della protezione dati è il dott. Ciro Intermite

Sito web ideato e realizzato da Indde. All rights reserved.